Italian English

Fiere, via libera Ue a 520 milioni di aiuti per il settore

I beneficiari avranno diritto al risarcimento per parte dei danni subiti tra il 9 marzo e il 14 giugno 2020 e tra il 24 ottobre 2020 e il 14 giugno 2021

Via libera della Commissione europea agli aiuti di stato dell’Italia da 520 milioni di euro per risarcire le imprese attive nel settore fieristico e congressuale e i loro fornitori di servizi per i danni subiti a causa della pandemia. Lo comunica la Commissione Ue in una nota.

«Nell’ambito del regime - continua la nota - i beneficiari ammissibili avranno diritto al risarcimento sotto forma di sovvenzioni dirette per parte dei danni subiti tra il 9 marzo e il 14 giugno 2020 e tra il 24 ottobre 2020 e il 14 giugno 2021, periodi durante i quali, ai sensi delle misure restrittive in vigore, l’organizzazione di tali eventi non era consentita. Le autorità italiane verificheranno che non si verificherà alcuna sovracompensazione fissando il danno sulla base delle perdite nette subite da ciascun beneficiario a causa della pandemia, assicurando che nessun singolo beneficiario riceva indennizzo più di quello che ha subito come danno e che qualsiasi pagamento in eccesso il danno effettivo viene recuperato».

La vicepresidente esecutiva Margrethe Vestager, responsabile della politica della concorrenza, ha dichiarato: «Le misure che il governo italiano ha dovuto adottare per limitare la diffusione della pandemia di coronavirus hanno costretto le fiere e gli operatori congressuali a cessare le proprie attività, con conseguenti perdite considerevoli per loro, così come per i loro fornitori di servizi. Questo regime di 520 milioni di euro consentirà all’Italia di risarcire queste società per i danni subiti. Continuiamo a lavorare in stretta collaborazione con gli Stati membri per trovare soluzioni praticabili per mitigare l’impatto economico dell’epidemia di coronavirus, in linea con le regole dell’Ue».

Fonte: ilsole24ore.com
Pagina visualizzata 3634 volte